Come approcciare la progettazione di un album

Ci piace seguire alcune band locali in cui viviamo e spesso acquistiamo il loro lavoro su pre-ordine per aiutare il processo. Molti di loro hanno le copertine fatte con le foto perché è il modo più semplice e veloce per creare una copertina e di solito hanno a che fare con studi più piccoli dove non impiegano un gruppo di artisti per progettare copertine. Se l’artista non ha un’idea propria di ciò che vogliono che sia la loro copertina, lo studio intraprende quel lavoro e presenta un paio di interpretazioni o più di ciò che sentivano rappresentare l’album per l’artista o il loro agente scegliere.

Di solito il primo album di una persona o di un gruppo ha l’artista (s) sull’opera d’arte in modo che gli acquirenti sappiano che aspetto hanno e spesso il titolo è il nome della persona o del gruppo o il titolo di una canzone che si sente meglio rappresentare opera. A volte ai nuovi artisti non viene data molta scelta se sono rappresentati e ottengono la semplice copertina fotografica con i titoli delle canzoni sul retro e, man mano che diventano più noti, dicono di più o ottengono un agente che approvvigiona ai loro desideri e esigenze.

Ho un amico che scrive molti e-book e il suo editore / agente / azienda ha personale artistico a cui viene detto cosa disegnare sui loro computer per un lavoro rapido e rappresentativo del libro. È anche un’artista, quindi a volte presenta ciò che vuole e loro negoziano. Penserei che il processo sia più o meno lo stesso fino a quando non diventerai qualcuno come Cher, Adele o qualcuno di veramente famoso in modo da poter contattare uno studio di registrazione e vedere com’è il loro personale di copertina o se hanno anche personale – potrebbero semplicemente iscriversi all’opera disponibile attraverso i punti pubblicitari.

Questo non è ciò che consiglierei necessariamente, ma ecco la storia della copertina che ho realizzato per il mio primo EP:

Stavo camminando per la mia scuola con una macchina fotografica ma non avevo idea di cosa fotografare (per un corso di fotografia), quando ho visto la luce splendere in modo interessante. Sapevo che non aveva rilevanza per il progetto, ma l’ho fotografato comunque – a causa delle impostazioni sulla fotocamera, l’illuminazione era interessante.

Quando sono tornato ai computer della scuola ho fatto un casino con l’immagine. Ho quindi deciso di rendere l’immagine viola e aggiungere del testo. L’ho inviato a me stesso e in seguito l’ho usato come copertina dell’album.