Gestione per obiettivi (MBO): come tracciare e misurare i KPI per un team creativo?

Sembra che tu abbia tutti i pezzi a posto, quindi è un ottimo inizio. Il mio approccio è determinare il “ROI creativo” in base a tutti questi elementi. CROI tiene traccia delle risorse necessarie per produrre un prodotto creativo specifico (ad es. Tempo e denaro) e lo confronta con i risultati raggiunti dal prodotto.

I risultati sono, ovviamente, la parte difficile dell’equazione. Ogni organizzazione ha i propri risultati in base al tipo di attività in cui si trova. Spesso può essere molto difficile abbinare i risultati in modo accurato, poiché la creatività può essere solo una componente di un prodotto complesso. Come si calcola l’impatto della creatività sugli indicatori KPI isolando gli altri componenti? La risposta dipende dalle specifiche della tua organizzazione.

C’è una cosa che controllo da vicino come KPI creativo: l’efficienza. Misuro l’efficienza come un confronto tra le risorse necessarie per produrre un prodotto e le prestazioni di quel prodotto rispetto ad altri prodotti simili. Ad esempio, se il team di solito impiega 50 ore-uomo a produrre un video, ma per un determinato video trascorrono 150 ore, mi aspetterei che il video ad alta intensità di risorse abbia più valore, come determinato da metriche pertinenti come un numero maggiore di visualizzazioni o esigenze importanti come il lancio di un nuovo prodotto. Se non riesco a stabilire che il valore sia significativamente maggiore, il prodotto ha una bassa efficienza e provo a determinare il motivo per cui posso eliminare quel problema in futuro.

Quando trovo inefficienze attraverso questo metodo, di solito sono perché qualcuno nell’organizzazione (al di fuori del dipartimento creativo) non ha seguito le procedure, ha richiesto la creatività troppo presto nel suo processo o ha gestito il processo creativo. Posso quindi mostrare al management che il ROI è basso a causa delle inefficienze che possono essere facilmente risolte.

Spero che sia di aiuto!

Ciao

Ben fatto con la tua posizione di Art Director.

  1. Definire visione, missione, principi, valori, etica dell’azienda
  2. Comprendere le risorse e gli obiettivi aziendali per i prossimi 30 giorni, 120 giorni, 6 mesi, anno e 3 anni.
  3. Definisci le priorità dell’azienda che hanno un impatto sul tuo team.
  4. Definisci i principali fattori di successo di cui il tuo team ha bisogno per aiutare gli obiettivi / gli obiettivi del business nei tempi sopra indicati.
  5. Misurare e definire le prestazioni dei costi del team, il personale sfornato, la motivazione, la formazione, le competenze, la produttività, la malattia, le prestazioni, la qualità per supportare le aree di business chiave già ora definite. (Misure a 360 gradi, test di intelligenza emotiva potrebbero aiutare)
  6. Utilizzare lo strumento di gestione delle prestazioni all’interno del quale l’azienda opera o semplici misure di Excel per definire metriche e aspettative.
  7. Usa il numero 6 come obiettivo del team per venire anche da te con i loro suggerimenti
  8. Utilizzare i risultati delle fasi 6 + 7 per concordare le misure proposte, il metodo di misurazione, la responsabilità, la responsabilità, le metriche, gli indicatori di prestazione, l’indicatore KPI, gli indicatori di risultati e gli indicatori chiave di risultati.

Suggerimenti extra: considera l’uso della gamification con un team creativo che spesso funziona bene.

Comunica 10 volte di più di quanto pensi di dover fare!

Ho evitato di fornire metriche esatte in quanto ciò sarebbe sbagliato e solo una supposizione. I passaggi precedenti mostrano un processo per aiutare a risolvere qualsiasi reparto.

Letture bonus extra e collegamenti:

Suggerimenti e idee per la gestione di progetti e modifiche

Dashboard Data Viz e schede dei punteggi aziendali bilanciate

Intelligenza emotiva

Indicatori di prestazioni chiave KPI

gamification

Metrica

11 fattori che i tuoi obiettivi aziendali dovrebbero includere

Il futuro dei KPI

Dal mio punto di vista, i KPI sono un’arma a doppio taglio. Usandoli in modo incompetente, si rischia di uccidere la creatività, la libertà di decisione e l’autonomia, facendo in modo che le persone si concentrino sul raggiungimento degli indicatori chiave di prestazione invece di impostare il loro cuore sulla risoluzione di problemi reali e sulla progettazione di soluzioni efficienti, efficaci ed eleganti.
La paura di commettere errori e l’abbondanza di cautela porterà a soluzioni compromesse e tutt’altro che le migliori.

Vorrei suggerire gli OKR (Obiettivi e risultati chiave), lo strumento per la definizione degli obiettivi di Google.
Gli OKR riguardano la definizione di strategie e obiettivi per un periodo di tempo per organizzazioni e team e la valutazione di quanto sono riusciti a raggiungere i propri obiettivi alla fine di quel periodo.
Nulla guida più di un obiettivo ambizioso e interessante.

Suggerirei anche di monitorare le valutazioni della soddisfazione del cliente.

Tuttavia, è necessario tenere d’occhio il tempo e il budget stimati rispetto a quelli effettivi, i rapporti di lavoro e il churn. Tuttavia, questo vale per qualsiasi squadra.

Stai guardando la tua attività in modo errato.

I KPI sono il modo più veloce per andare in rovina. In sostanza, ciò che accade è che le persone smettono di fare il loro lavoro e creano oggetti per l’indicatore.

Gran parte di ciò che accadde ai Bell Labs non sarebbe accaduto se le persone dovessero colorare i quadrati sui grafici KPI.

Promotore netto