Qual è la differenza tra User Experience (UX) e Experience Design (XD)?

Questo può essere discusso semanticamente o storicamente.

Come tutta la terminologia, l’utilizzo stabilito nel tempo determina in definitiva il significato. Direi che finora Experience Design non ha ancora raggiunto un significato comunemente accettato.

Per me rappresenta la confluenza di due discipline storicamente distinte che condividono un ethos e alcune pratiche, vale a dire User Experience e Service Design.

L’esperienza utente è stata storicamente impegnata nella progettazione e nell’ottimizzazione dei servizi digitali prendendo in considerazione l’utente finale.

Service Design ha seguito un corso simile nello spazio non digitale.

Poiché entrambe le discipline cercano di porre l’utente / cliente al centro del processo di progettazione, i professionisti di ciascuna hanno naturalmente cercato di estendersi oltre i propri confini storici e hanno iniziato a progettare nuove proposte o servizi come “esperienze” end-to-end che attraversano entrambi touchpoint digitali e non digitali.

Sebbene i Service Designer possano sostenere in modo credibile che questo è ciò che hanno sempre fatto, la complessità dello spazio digitale (siti Web, social media, app, Web mobile, tablet) significa che competenze specifiche dall’esperienza utente (come Interaction Design) sono ora un prerequisito per la progettazione di un servizio contemporaneo; da qui la confluenza dei due.

Questo si riduce a un dibattito sulla semantica. Nessuna delle parti che ritengo sia più sbagliata o giusta. Ma facciamo le domande …

Una persona è un utente? Quando mangio il gelato, mi descrivo come un utente del gelato? Il processo di progettazione degli interni di un hotel è molto diverso dal processo di progettazione dell’interfaccia utente di un’app mobile?

Mentre queste due cose sono spesso usate (correttamente o in modo errato) in modo intercambiabile, il de facto o l’uso comune del design dell’esperienza dell’utente deve fare tecnologia (dispositivi fisici, sistemi digitali, ecc.), Ma raramente con ambienti, comunicazione da uomo a uomo , broadcast e supporti di stampa, ecc. Ci sono altre parole più comunemente usate per questi come cliente, ascoltatore, spettatore, partecipante, cliente, ecc … ma non spesso utente.

Detto questo, credo che l’aggiunta o l’assenza della parola utente sia in genere quella di mostrare l’ambito previsto di ciò che si sta descrivendo; qualcosa legato alla tecnologia o qualcosa che potrebbe potenzialmente includere la tecnologia ma che ha un ambito più ampio.

UX è un sottoinsieme di Experience Design.

Secondo Wikipedia,

Un utente è un agente, umano (utente finale) o software, che utilizza un computer o un servizio di rete.

A mio avviso, User Experience Design si riferisce alle interazioni tra una persona e un dispositivo .

Experience Design, d’altra parte, copre molto di più, dai negozi al dettaglio ai barbieri, dalle agenzie di viaggio agli hotel e così via.

Nella vita reale non sei un utente .